Patto di corresponsabilità

Il patto educativo di corresponsabilità comporta l’assunzione di ruoli e di responsabilità da parte dei soggetti interessati (docenti, studenti e genitori), perché tutti sono protagonisti e responsabili della sua attuazione, attraverso una gestione partecipativa della scuola nei diversi ambiti.

Docenti

La funzione docente realizza il processo di insegnamento – apprendimento volto a promuovere lo sviluppo umano, culturale e civile degli studenti, sulla base delle finalità e degli obiettivi previsti dagli ordinamenti

I docenti hanno il dovere di:

  • Mantenere il segreto professionale nei casi e nei modi previsti dalla normativa.
  • Svolgere le lezioni con professionalità e puntualità.
  • Vigilare sui comportamenti e sulla sicurezza degli studenti in tutte le attività e gli ambiti scolastici.
  • Rispettare gli studenti e tutte le componenti della comunità scolastica.
  • Creare un clima di reciproca fiducia, stima e collaborazione con gli studenti e tra gli studenti e con le famiglie.
  • Saper ascoltare, favorendo la comunicazione e tutelando al tempo stesso la riservatezza.
  • Progettare le attività rispettando tempi e modalità di apprendimento degli studenti.
  • Essere trasparenti e disponibili a spiegare allo studente e alle famiglie le proprie scelte metodologiche ed educative.
  • Fornire una valutazione il più possibile tempestiva e motivata, nell’intento di attivare negli studenti processi di autovalutazione allo scopo di migliorare il proprio rendimento.
  • Elaborare e verificare le programmazioni didattiche ed educative, armonizzarle con la realtà della classe e concordarle con il proprio gruppo di lavoro ( ad esempio calibrando l’entità del lavoro assegnato a casa e le prove di verifica ).
  • Favorire l’integrazione e lo sviluppo delle potenzialità di tutti gli studenti.
  • Essere sensibili alle iniziative scolastiche che possono incrementare la collaborazione tra scuola e famiglia.
  • Non utilizzare i telefoni cellulari, avere un abbigliamento decoroso e non fumare durante le attività scolastiche offrendo agli studenti un modello di riferimento esemplare.

I docenti hanno il diritto:

  • Alla libertà di scelta sul piano metodologico e didattico nell’ambito delle coordinate espresse dalle Indicazioni Nazionali, dal P.O.F. dell’Istituzione Scolastica, dai C.C.N.L. e C.C.D.I. L’esercizio di tale scelta è volto a promuovere, attraverso un confronto aperto tra i docenti dell’equipe pedagogica, la piena crescita culturale orientata ad una “cittadinanza attiva” degli studenti.
  • Al rispetto della propria persona e della propria professionalità da parte di tutte le componenti della comunità scolastica.
  • A veder difesa e tutelata la propria funzione istituzionale e costituzionale.
  • Ad una scuola in grado di affrontare e rispondere ai bisogni dell’utenza, affinché possano esplicare pienamente il ruolo di insegnanti e di educatori.
  • Ad usufruire dei servizi e dei supporti previsti per svolgere adeguatamente il proprio lavoro.
  • Ad accrescere e migliorare la propria preparazione culturale e professionale attraverso attività di aggiornamento, formazione e di confronto con esperti e colleghi ( diritto – dovere ).

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni